Il Territorio

Da segnalare a Colonnella la presenza di cisterne di origine romana, ancora ben conservate, che venivano utilizzate per la raccolta dell’acqua. La cisterna Cincolà, larga quasi sei metri ed in uso fino al secolo scorso, è visibile in contrada San Martino sul colle Pianaccio. All’interno, a cui si accede attraverso i fori circolari presenti al piano superiore, è divisa in due vani di forma rettangolare che presentano una volta a botte.

 In contrada Vibrata, invece, si trova la Cisterna Ricci, che, a differenza della precedente, non affiora dal terreno ed è interrata. Per accedere al vano interno bisogna passare per un foro irregolare che si apre sulla parte orientale.

 Probabilmente di epoca romana è anche Fonte vecchia, visibile in contrada Giardino. L’antica fontana, oggi ristrutturata, eroga acqua mediante un cunicolo che scava nella collina per circa 30 metri. La struttura, direttamente raggiungibile dal paese percorrendo una strada che partiva da un vecchio sottopasso, era utilizzata anche come lavatoio pubblico negli anni passati.

 In contrada San Martino è presente Fonte Ottone, anch’essa di probabile origine romana, come suggeriscono i resti archeologici rinvenuti nei dintorni.

Utilità