Le Tradizioni

Accanto alle numerose testimonianze del passato, la comunità di Colonnella conserva ancora vive molte feste della tradizione. La più sentita è quella che si tiene nella seconda domenica di luglio, dedicata a Maria Santissima del Suffragio. Alla festività religiosa fa da contraltare la Festa dei Mapponi che prevede di solito in mattinata una sfilata di antichi carri agricoli, le “carrate”, che, addobbati artisticamente, trasportano diverse sculture spesso a tema sacro, tutte realizzate con fasci di spighe di grano, da cui prende il nome la tradizione.

Ad accompagnare il corteo, la cui partenza viene sonoramente scandita dall’esplosione dei mortai, ci sono la banda musicale e i gruppi folcloristici in costume.

Poi, viene anche rievocata una vera e propria trebbiatura del grano.

Secondo alcuni l’usanza risalirebbe ad alcuni riti di ringraziamento che si svolgevano dopo il raccolto delle messi; per altri invece, sarebbe la maniera in cui le grandi famiglie proprietarie terriere contribuivano alla necessità della parrocchia e del paese.

Per quanto riguarda la parte religiosa della Festa, oltre alla funzione religiosa che si svolge nella chiesa madre, la festa prosegue con una processione in cui la statua della Vergine, issata su un grande trono dorato, viene portata a spalla dai membri della storica Confraternita di Maria Santissima del Suffragio, fondata nel 1740.

Utilità